Home »

 
 

Regolamento generale sull’utilizzo dei laboratori informatici di Ateneo

Premessa

L’attuale Regolamento potrà essere modificato o integrato in qualsiasi momento a discrezione della Direzione del Settore Servizi Informatici a Supporto della Didattica.

Le nuove disposizioni saranno da considerarsi come parte integrante del presente Regolamento aventi valore vincolante, anche se non sottoscritte. Le stesse verranno rese note agli utenti  per e-mail e/o pubblicate sul sito http://lib.didattica.unimib.it/

Sara’ obbligo degli utenti verificare periodicamente se il Regolamento ha subito variazioni.

Norme

1) Tutti gli studenti iscritti ai Corsi di Laurea dell’Ateneo, purché in regola con il pagamento delle tasse universitarie, hanno diritto ad avere una login* per l’utilizzo dei computer situati in ciascun laboratorio didattico

2) l’accesso ai laboratori e’ libero, compatibilmente con la disponibilità’ degli stessi, la quale e’ vincolata allo svolgimento di esami, concorsi, prenotazioni a vario titolo, interventi di manutenzione ordinaria e/o straordinaria. Le informazioni sulle attività’ svolte nei vari laboratori sono reperibili sul sito http://lib.didattica.unimib.it/.

3) Per accedere ai laboratori informatici e’ necessario essere in possesso di una login  e di una password. Ogni persona e’ direttamente responsabile della gestione della propria Login, che e’ personale e non cedibile a terzi, nonché’ della propria password che non deve essere facilmente identificabile, al fine di evitare che venga scoperta ed utilizzata per scopi fraudolenti e/o di disturbo. Chi non gestisce correttamente la propria password mette a rischio se stesso e gli altri utenti. Nel caso un utente pensi che qualche altro utente possa essere entrato in possesso della propria password, e’ necessario che provveda subito a cambiarla, informando i tutor di quanto accaduto.

4) L’utente può collegarsi con la propria login e password su una macchina alla volta. Più “logon” contemporanei verranno sanzionati con giorni di sospensione dal servizio.

5) E’ consentito l’utilizzo di un solo computer da parte del singolo utente e per lo svolgimento di attività didattiche.

6) Al termine dell’utilizzo della postazione occupata in laboratorio, l’utente deve obbligatoriamente scollegarsi dal sistema (“logoff/disconnessione”). Qualora venisse trovata una macchina “loggata” e non utilizzata da oltre 35 minuti, verrà temporaneamente disabilitato l’account dell’utente in questione. Dopo la chiusura del laboratorio, l’account trovato attivo su una postazione verrà disabilitato (a questo proposito, si veda  la  pagina Sanzioni ).

7) L’utente può lasciare momentaneamente la postazione occupata per un tempo non superiore a 35 minuti, utilizzando l’apposita funzione “Blocca computer” (lock del computer a tempo). Al termine dei 35 minuti, se l’utente non avrà ripreso possesso della postazione, sarà effettuata una disconnessione forzata al fine di renderla nuovamente disponibile ad altri utenti. La direzione del Settore non e’ responsabile di eventuali dati persi durante lo scollegamento forzato effettuato al termine dei 35 minuti.

8)  L’uso delle risorse-utente (quote disco, pagine stampate, casella di posta elettronica, etc.) e’ regolato da opportune disposizioni consultabili sul sito del LIB.  La Direzione del Settore si riserva di poter apportare modifiche alle succitate disposizioni, a seconda delle necessità didattiche e sistemistiche.

9) L’uso delle risorse dei laboratori (computer, stampanti, etc.) deve limitarsi a scopi di studio e di ricerca, non deve provocare danni diretti o indiretti ad altri utenti ne’ mettere a rischio la sicurezza dei sistemi informatici universitari o di altri sistemi esterni. Ogni tentativo di arrecare danno o violazione ai sistemi interni e/o esterni al laboratorio verranno sanzionati in funzione della gravità del fatto (vedere Pagina: Sanzioni), fino alla segnalazione agli organi universitari competenti in materia di disciplina. Le attività di rete e di “logon” al sistema effettuate dagli utenti del laboratorio, passano attraverso meccanismi di “log” che permettono al responsabile del servizio di risalire in ogni momento ad eventuali operazioni non consentite effettuate dagli utenti. I file di “log” potranno essere consegnati solo alle Autorità Universitarie e/o Giudiziarie che ne facessero motivata richiesta, nel rispetto della normativa vigente.

10) In ogni laboratorio della Struttura e’ richiesto un comportamento ed un tono di voce consoni ad un ambiente di studio; pertanto, e’ necessario evitare rumori molesti e schiamazzi, mentre l’utilizzo dei telefoni cellulari e’ tollerato solo se la suoneria degli stessi e’ disattivata. Essendo ambienti preposti allo studio, all’apprendimento e all’approfondimento, nei laboratori non e’ quindi permesso giocare o prelevare dalla rete software, musica, filmati o quant’altro che non sia direttamente collegato alla didattica. E’ altresì vietato scaricare/condividere anche parzialmente materiale protetto da copyright. Eventuali deroghe, purché legate a particolari esigenze di studio, devono essere autorizzate per iscritto dalla Direzione dei laboratori. L’utente che verrà sorpreso in “palese” comportamento non corretto, secondo quanto riportato in questo Regolamento, verrà sanzionato (vedere pagina Sanzioni.

11) E’ fatto divieto all’utente di installare programmi sulle macchine dei laboratori, di navigare su siti pornografici, violenti o razzisti. Anche in questo caso valgono le sanzioni riportate nel punto precedente.

12) Ogni utente e’ tenuto ad un comportamento corretto nei confronti del personale, dei colleghi, delle strutture e dell’ambiente; e’ tenuto inoltre a collaborare con il tutor o con il personale amministrativo nelle loro mansioni.

13) In ogni laboratorio didattico il tutor di turno è responsabile della sorveglianza e del controllo dell’integrità fisica delle risorse ivi presenti. Pertanto, gli utenti di ciascun laboratorio sono tenuti a segnalare al tutor eventuali danni e/o anomalie nel funzionamento delle apparecchiature  del laboratorio, poiché è fatto divieto a ciascun utente di intervenire direttamente sulle apparecchiature (monitor, case, tastiera, mouse…) o di spostarle dallo loro posizione originale. Non e’ altresì consentito spostare gli arredi di ciascun laboratorio all’esterno del laboratorio medesimo.

14) Ogni utente è tenuto al mantenimento dell’integrità materiale e strutturale delle risorse (apparecchiature informatiche, arredi, impianti e immobili). In presenza di risorsa danneggiata, all’utente è vietato intervenire personalmente, ma è esortato ad informare tempestivamente il tutor di turno oppure il personale Tecnico/Amministrativo; inoltre, ai sensi delle norme vigenti in materia di prevenzione incendi (D.M. 26 agosto 1992) e sicurezza, è vietato:

- ostruire le vie di uscita con qualsiasi tipo di materiale;

- compromettere la agevole apertura e funzionalità dei serramenti delle uscite di sicurezza;

-compromettere e/o azionare in modo improprio gli impianti fissi di rilevazione e/o di estinzione degli incendi;

- modificare la collocazione degli estintori e/o farne un uso improprio;

- usare fiamme libere;

- introdurre nei laboratori informatici materiale non attinente alla attività didattiche svolte nei medesimi;

- modificare le sedute esistenti in tutte le loro parti e la disposizione degli arredi in generale;

- modificare le connessioni elettriche;

- modificare la regolazione degli impianti di condizionamento e ventilazione;

- nei laboratori non devono essere presenti più persone del quantitativo ammesso/previsto.

15) Al tutor vanno altresì segnalati i comportamenti scorretti messi in atto dagli utenti nei laboratori didattici, per i quali sono previste sanzioni (disabilitazione) la cui durata varia in base alla gravità dell’infrazione commessa (in particolare, si veda la pagina Sanzioni.

16) Fatto salvo il rispetto delle norme in materia di riservatezza e tenendo presente che il laboratorio deve essere utilizzato solo ed esclusivamente per scopi didattici, la Direzione, i tutor ed i sistemisti del Settore hanno la facoltà di verificare il comportamento tenuto dagli utenti dei laboratori ed eventualmente di rendere inaccessibile o eliminare materiale non consentito. Si esplicita che tra il materiale non consentito sono da annoverare: software pirata, giochi, materiale pornografico e/o con contenuto razzista, musica (mp3) ed ogni altra forma di materiale che non rispetti, anche solo in parte, quanto riportato nel presente Regolamento.

17) Ogni violazione al presente Regolamento o alle norme di civile convivenza comporterà una sospensione della login per un periodo dipendente dalla gravità dell’infrazione  (a tale proposito, si veda ancora la pagina Sanzioni).

In caso di recidività o di infrazioni particolarmente gravi, sarà inviata segnalazione al Direttore del Settore che valuterà la necessità di inoltro agli organi accademici competenti, per l’applicazione degli opportuni provvedimenti disciplinari.  Resta comunque ferma la responsabilità civile e/o penale dell’utente per i comportamenti tenuti. Per qualsiasi chiarimento su queste ed altre regole e/o su situazioni non espressamente descritte in questo documento, ci si può rivolgere alla Direzione del Settore.  L’utilizzo della procedura via web di “Attivazione Account”, che prevede l’invio della login e della password direttamente alla casella di posta d’Ateneo dello studente, equivale all’accettazione del presente Regolamento.

 *I termini userid, account, nome utente sono sinonimi di login.     

Laboratori